Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA
Insegnamento
PALEOGRAFIA LATINA (AVANZATO)
SUP8083505, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA (Ord. 2019)
LE0612, ordinamento 2019/20, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LATIN PALAEOGRAPHY (ADVANCED)
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile NICOLETTA GIOVE' M-STO/09

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP8083505 PALEOGRAFIA LATINA (AVANZATO) NICOLETTA GIOVE' LE0611
SUP8083505 PALEOGRAFIA LATINA (AVANZATO) NICOLETTA GIOVE' LE0610
SUP8083505 PALEOGRAFIA LATINA (AVANZATO) NICOLETTA GIOVE' LE0616

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Fonti, tecniche e strumenti della ricerca storica e filologica M-STO/09 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Syllabus
Prerequisiti: Gli studenti dovranno avere conoscenze consolidate degli avvenimenti storici e dei fenomeni culturali che hanno caratterizzato il periodo che va dal I secolo a. C. al XV secolo d. C., sapendosi dunque muoversi diacronicamente dall'Impero romano al Tardo Antico, all'alto Medioevo sino al basso Medioevo e all'Umanesimo.

Gli studenti dovranno altresì avere delle conoscenze almeno basilari della lingua latina.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende rendere consapevoli gli studenti delle linee generali dell'evoluzione delle vicende della scrittura latina in particolare dal I secolo a. C. sino al XV secolo d. C., facendo acquisire loro la conoscenza dello svolgimento diacronico della scrittura latina e della fisionomia dei sistemi grafici più significativi e consolidati, in particolare in ambito librario.

La seconda parte del corso sarà specificamente dedicata all'acquisizione delle conoscenze e delle abilità volte alle comprensione e alla corretta trascrizione delle testimonianze grafiche manoscritte, in particolare nelle diverse scritture librarie, fra alto e basso Medioevo.
Modalita' di esame: La prima parte dell'esame sarà in forma scritta e consisterà in una prova di trascrizione di un foglio di un codice che riproduce una delle scritture librarie esaminate e lette nelle esercitazioni svolte all'interno del corso.

La seconda parte dell'esame sarà in forma orale e consisterà in una discussione sulle principali tematiche affrontate durante le lezioni.
Nello specifico le domande saranno volte ad accertare:
- il corretto utilizzo delle categorie di analisi e interpretazione dei fenomeni grafici;
- la conoscenza diacronica delle linee essenziali di svolgimento della storia della scrittura latina dall'epoca romana a tutto il Quattrocento;
- la capacità di analizzare i fatti grafici connotanti un dato sistema grafico.

È possibile peraltro dividere l'esame in due parti, da sostenere in due distinti appelli d’esame

Per gli studenti non frequentanti è assolutamente indispensabile concordare preventivamente le modalità e il programma d'esame.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente considererà, in generale, la comprensione degli argomenti trattati nel corso e la capacità di cogliere caratteri e peculiarità dei diversi sistemi grafici in diacronia.

La valutazione delle abilità acquisite terrà conto, nello specifico, della completezza delle conoscenze acquisite e, in particolare, della capacità
- di descrivere analiticamente i fenomeni grafici;
- di collocare correttamente nello spazio e nel tempo i diversi sistemi grafici;
- di analizzare usando una nomenclatura pertinente le specificità morfologiche ed esecutive delle singole scritture;
- di utilizzare con proprietà una terminologia tecnica;
- di leggere e trascrivere in forma normalizzata riproduzioni delle singole scritture.
Contenuti: Introduzione bibliografica e illustrazione dei nuovi strumenti offerti dalla paleografia digitale.

Introduzione storiografica:
- nascita della disciplina ed evoluzione degli studi paleografici;
- definizione del concetto di storia della cultura scritta;
- nuovi orientamenti della ricerca paleografica.

Definizione delle categorie di analisi dei fenomeni grafici:
- gli strumenti interpretativi elaborati da Jean Mallon;
- i percorsi di indagine propositi da Armando Petrucci;
- le definizioni concettuali per descrivere i fatti grafici (maiuscolo/minuscolo; scrittura posata/scrittura corsiva; scrittura libraria/scrittura documentaria; scrittura canonizzata/scrittura usuale).

Illustrazione degli elementi essenziali della storia della scrittura latina, in uno svolgimento diacronico che dia conto in particolare delle esperienze grafiche più significative in ambito librario:
- il mondo grafico romano;
- le scritture del Tardo antico;
- le esperienze grafiche altomedievali;
- la riforma grafica carolina;
- la transizione alla littera textualis;
- il sistema grafico moderno;
- le scritture corsive del tardo Medioevo: cancelleresca e mercantesca;
- la restaurazione grafica umanistica.

Lettura e commento di esempi di testimonianze grafiche alto- e bassomedievali, in particolare di ambito librario, con particolare attenzione alla definizione dei caratteri del sistema abbreviativo latino.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, seminari ed esercitazioni di lettura.

Sono previsti anche degli interventi di docenti ed esperti esterni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Saranno indispensabili anche gli appunti dalle lezioni e le riproduzioni fornite durante il corso.

Il materiale didattico utilizzato nell'ambito delle lezioni frontali e dei seminari sarà reso disponibile sulla piattaforma Moodle.

Per gli esercizi di lettura e in vista anche della prova di trascrizione si potranno utilizzare i materiali disponibili sul sito http://cea.unicas.it/matedida/index.html oppure consultare raccolte di riproduzioni, quali ad esempio quelle di F. Steffens, Lateinische Palaeographie, Trier 1909 oppure Paléographie latine, Paris 1910 (http://www.icar.beniculturali.it/biblio/_view_volume.asp?ID_VOLUME=5), oppure Paleografia latina. Tavole, a cura di P. Cherubini - A. Pratesi, Città del Vaticano 2004.
Testi di riferimento:
  • Armando Petrucci, Breve storia della scrittura latina. Roma: Bagatto libri, --. ultima edizione Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Questioning
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'