Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE ARCHEOLOGICHE
Insegnamento
ARCHEOLOGIA DELLE ARCHITETTURE POST-CLASSICHE
SUP6075717, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE ARCHEOLOGICHE
LE0616, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ARCHAEOLOGY OF POST-CLASSICAL ARCHITECTURE
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIE-ANGE CAUSARANO L-ANT/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Archeologia e antichità classiche e medievali L-ANT/08 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il corso non ha prerequisiti formali, tuttavia è consigliabile avere conoscenze basilari di archeologia, arte e storia medievale e aver frequentato e/o sostenuto gli esami di storia medievale o arte medievale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1. la conoscenza delle metodologie e degli strumenti utili allo studio dell’edilizia di epoca medievale sia in ambito urbano che rurale, con particolare attenzione alle trasformazioni dei centri urbani nel loro divenire storico.
2. gli elementi utili all’interpretazione delle architetture e i vari aspetti legati alle tecniche del costruire a partire dalle evidenze materiali: dall'analisi stratigrafica del singolo edificio, alla registrazione digitale, all'analisi dei dati, ecc.
Alla fine del corso gli studenti avranno familiarizzato con i temi chiave della disciplina, ne conosceranno i principi metodologici, avranno sviluppato capacità critiche utili a sviluppare in autonomia una ricerca di approfondimento ("tesina")
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale tramite la discussione di una ricerca di approfondimento ("tesina"), concordata preventivamente con il docente, che abbia come oggetto lo studio di un edificio (o parte di esso) affrontato in base alle tematiche trattate durante il corso. La ricerca sarò presentata dallo studente con l'ausilio di un power point che dovrà illustrare la metodologia di indagine e i risultati delle ricerche condotte, al fine di verificare l'acquisizione delle conoscenze e le capacità critiche e argomentative raggiunte.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1. la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2. la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti;
3. la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole;
4. le abilità logico-argomentative, la capacità di ‘costruire un proprio discorso critico’ sugli argomenti trattati, di lavorare in gruppo e di sviluppare una ricerca multidisciplinare.
Contenuti: Il corso verterà sui seguenti argomenti:
1. Introduzione e storia della ricerca: a) archeologia e studio dei monumenti tra XVIII e prima metà XIX secolo; b) l'archeologia positivista dei restauratori del XIX secolo; c) dalla "rivoluzione stratigrafca" degli anni '70 del XX secolo alla 'nascita' dell'Archeologia dell'Architettura (Italia, Francia e Spagna); d) Archeologia dell'Architettura e Restauro.
2. Metodologia di studio e strumenti di indagine: a) la sequenza stratigrafica e l'analisi di stratigrafie murarie; b) la classificazione e la schedatura; c) i metodi di datazione.
3. Interpretare le architetture: a) i materiali da costruzione (pietra, laterizi, legno e malta) e le prime fasi del ciclo costruttivo; b) le tecniche di costruzione.
4. Il cantiere nel Medioevo: organizzazione e gestione del lavoro, tempi e maestranze.
5. Dal singolo edificio all'archeologia dei centri storici: casi di studio.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni frontali cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione. Il corso è organizzato in lezioni teoriche, che si svolgeranno in aula, e lezioni pratiche, che si svolgeranno fuori aula (analisi stratigrafiche di edifici nel centro storico di Padova o di eventuali altri siti di epoca medievale), sviluppo di un progetto di analisi su un edificio o complesso architettonico. Alcune lezioni potranno essere tenute da specialisti di ambito internazionale.
La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: La bibliografia d'esame, i testi e i power point presentati a lezione saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso dove verrà inoltre caricato altro materiale utile a chi volesse approfondire gli argomenti trattati a lezione.
Testi di riferimento:
  • Brogiolo Gian Pietro, Archeologia dell'edilizia storica. Documenti e metodi. Como: New Press, 1988. Cerca nel catalogo
  • Brogiolo Gian Pietro, Cagnana Aurora, Archeologia dell'architettura. Metodi e interpretazioni. Firenze: All'Insegna del Giglio, 2012. Cerca nel catalogo
  • Chavarria Arnau, Alexandra (a cura di), Padova: architetture medievali. Progetto ARMEP (2007-2010). Mantova: SAP, 2011. Cerca nel catalogo
  • Brogiolo Gian Pietro, Dall’archeologia dell’architettura all’archeologia della complessità, in «Pyrenae», n. 38, pp. 7-38. --: --, 2007. Cerca nel catalogo