Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE
Insegnamento
FISIOLOGIA UMANA
FAM1027519, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE
FA0243, ordinamento 2008/09, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HUMAN PHYSIOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CRISTINA FASOLATO BIO/09

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline Biologiche e Morfologiche BIO/09 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Syllabus
Prerequisiti: In questo corso gli studenti impareranno che scopo primario della fisiologia è la spiegazione dei meccanismi che mantengono l’omeostasi, ossia la relativa costanza dell’ambiente interno a fronte di notevoli cambiamenti nell’ambiente esterno. Enfasi sarà posta sul fatto che i soggetti sani mantengono diverse variabili entro limiti molto stretti. Gli studenti apprenderanno come le singole parti del corpo funzionano a livello di organi, tessuti e cellule, e come lavorando in modo coordinato si influenzano a vicenda. Il corso darà una panoramica degli argomenti più classici della fisiologia, scelti per esemplificare i concetti sopra-menzionati più che per coprire l’intero settore. Gli studenti apprenderanno anche come discipline differenti cooperano per formare le basi della conoscenza nella fisiologia. L’alterazione dell’omeostasi e le possibili correzioni sono di fatto argomento specifico della patologia e della farmacologia, due discipline che hanno permesso alla fisiologia di fare notevoli progressi.
Prerequisiti essenziali sono conoscenze di base di matematica, anatomia, istologia, biologia e chimica generale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: La Fisiologia Cellulare - Lo studente affronterà i principi fisici e chimici su cui si basa la fisiologia cellulare. Si userà sia l’approccio intuitivo che quantitativo, limitando l’uso di equazioni al minimo richiesto per la descrizione di leggi generali. Le vie cellulari e molecolari coinvolte nelle diverse risposte funzionali saranno esaminate caso per caso, all’interno delle diverse sezioni del corso. La terminologia appropriata e la conoscenza precisa delle componenti molecolari saranno acquisite nei corsi paralleli di “Chimica Organica” e di “Biochimica”.

Il Sistema Nervoso - Un’attenzione particolare sarà dedicata alla comprensione dei meccanismi alla base dell’eccitabilità cellulare. Le caratteristiche dei segnali elettrici e chimici saranno analizzate specificamente a livello neuronale. L’organizzazione funzionale del sistema nervoso (motore, sensoriale e autonomo) saranno affrontati solamente per facilitare lo studio dei capitoli successivi.

Il Muscolo - Il muscolo scheletrico, cardiaco e liscio saranno analizzati nelle loro somiglianze e specificità, in particolare il meccanismo base della contrazione e le diverse modalità dell’accoppiamento eccitazione-contrazione.

Il Sistema Cardiovascolare - In questa sezione verrà analizzata la fisiologia del sistema cardiovascolare sia come circuito che nelle sue componenti principali: la pompa cardiaca, il “pacemaker” e il suo controllo da fattori intrinseci ed estrinseci (nervosi ed endocrini); i vasi sanguigni e i fattori che determinano la pressione arteriosa media; il controllo della circolazione periferica; i fattori responsabili della filtrazione e dell’assorbimento attraverso la parete capillare e la formazione della linfa. La composizione del sangue e il processo dell'emostasi.

Il Sistema Endocrino - Lo studente avrà una visione di insieme delle diverse ghiandole endocrine. Verrà sottolineato come il sistema endocrino, similmente al sistema nervoso, integra gli stimoli in ingresso ed elabora un insieme complesso di risposte a cambiamenti che avvengono nell’ambiente interno ed esterno.

Il Sistema Respiratorio - L’attenzione sarà sui principi fisici che consentono lo scambio dei gas tra alveoli e sangue e tra quest’ultimo e i tessuti periferici. Sarà inoltre presentata in modo schematico la meccanica del respiro e il suo controllo da parte di fattori chimici e nervosi.

Il Sistema Urinario - Il rene sarà presentato nella sua capacità di regolare finemente, e indipendentemente una dall’altra, le due principali componenti del corpo: l’acqua e i sali. Verranno presentati esempi scelti di filtrazione, secrezione e riassorbimento di diversi composti. L’accento sarà posto sul ruolo centrale del rene nel controllo della pressione arteriosa.

Il Sistema Gastrointestinale - Esso sarà presentato nelle sue funzioni coordinate di motilità, secrezione ed assorbimento. La funzionalità epatica e il ruolo endocrino del pancreas saranno integrate con le nozioni acquisite nel corso di Biochimica.
Modalita' di esame: Esame scritto da svolgere in 2 ore con domande (12) a risposta multipla (4) con approfondimento schematico della risposta scelta (4-5 righe di testo).

Non ci sono appelli in Itinere.
Durante il corso verranno proposte domande a risposta multipla o vero/falso come esercizio per l’esame al fine di richiamare i concetti acquisiti e come modalità di autovalutazione.
Integrazione del voto (dopo superamento dell’esame scritto) su base volontaria o mediante lavoro di gruppo su argomento scelto tra diverse opzioni proposte dalla docente, presentato al termine del corso.
Criteri di valutazione: Lo svolgimento dell’esame secondo la modalità sopra indicata mira a valutare la capacità de* student* di:
- capire un quesito scientifico distinguendo tra cause ed effetti;
- escludere risposte errate individuando la sola risposta corretta;
- capire la relazione tra struttura (anatomia) e funzione (fisiologia);
- utilizzare unità di misura e grandezze appropriate;
- esporre con chiarezza utilizzando un linguaggio scientifico schematico e preciso;
- fare collegamenti adeguati con argomenti affini;
- sviluppare capacità di sintesi;
- sviluppare capacità di approfondimento e di presentazione agli altri del materiale raccolto (lavori di gruppo facoltativi).
Contenuti: Sezione I – Fisiologia Cellulare (7h)
Il concetto di omeostasi. Composizione dell’ambiente intra- ed extra-cellulare.
Le membrane cellulari.
I trasporti trans-membrana di soluti.
La legge di Fick, Il trasporto dell’acqua osmosi e tonicità.
Il trasporto dell’acqua attraverso gli epiteli.
L’equilibrio ionico e l’equazione di Nernst. Il potenziale di membrana a riposo.
Segnali tipologie, canali ionici e recettori intra-extracellulari: esempi, specificità e tempistiche, Segnali calcio e cAMP.

Sezione II – Il sistema nervoso – principi di funzionamento (8h)
Risposte elettriche locali, Potenziale post-sinaptico ed integrazione sinaptica
Generazione e propagazione dei potenziali di azione.
Sinapsi elettriche e chimiche. Ruolo delle tossine.
Neurotrasmettitori principali. Recettori ionotropici e metabotropici.
Memoria e modifica delle sinapsi. Neuroni e cellule gliali.
Recezione degli stimoli sensoriali, mappe somatotopiche, ruolo degli interneuroni. Risposte fasiche e toniche, adattamento.
Afferenze sensoriali – schema generale – Organi di senso, esempi: gusto ed olfatto. Recezione del dolore, teoria del cancello, analgesia endogena, il dolore riferito.
Il sistema nervoso autonomo.

Sezione III – Il Muscolo (3h)
I muscoli scheletrici, caratteristiche generali, tipi di contrazione isotonica e isometrica. I nervi motori e le unità motorie.
Meccanismo di contrazione nelle cellule muscolari. L’accoppiamento eccitazione-contrazione nel muscolo scheletrico. I riflessi. Fusi neuromuscolari e organi tendinei del Golgi.
Il muscolo cardiaco. L’accoppiamento eccitazione-contrazione nel muscolo cardiaco.
Il muscolo liscio. L’accoppiamento eccitazione-contrazione nel muscolo liscio
Modalità di attivazione della contrazione e del rilassamento del muscolo liscio, esempi. Esempio di integrazione di afferenze sensoriali ed efferenze autonome e somatiche: la minzione.

Sezioni IV – Il sistema cardiovascolare (9h)
La pompa cardiaca - L’attività elettrica del cuore. La regolazione intrinseca ed estrinseca del cuore. Ruolo del pre-carico e del post-carico
Le arterie: una riserva di pressione. La Pressione arteriosa media e il suo controllo.
Le Vene: una riserva di volume. La legge di Poiseuille. La velocità del flusso nel circuito.
La microcircolazione e il sistema linfatico.
Controllo paracrino, umorale e nervoso del circolo.
Una circolazione speciale: Il liquido cerebro-spinale e la barriera emato-encefalica.
Sangue ed emostasi.

Sezione V – Il sistema endocrino (4h)
L’ipotalamo e l’ipofisi.
Le surrenali: midollare e corticale (solo Glucorticoidi – per Mineralcorticoidi vedi sistema renale).
La tiroide. Le paratiroidi.

Sezione VI – Il sistema Respiratorio (4h)
Struttura e funzione del sistema respiratorio
Trasporto dell’ossigeno e dell’anidride carbonica: ossigenazione dei tessuti.
Controllo del respiro.

Sezione VII – Il Rene (8h)
Funzioni del sistema urinario; il nefrone, l’unità funzionale.
Processi base degli scambi renali: filtrazione glomerulare, riassorbimento e secrezione.
Bilancio dell’acqua e del sodio. Controllo dell’osmolalità e del volume corporeo.
Il sistema renina-angiotensina-aldosterone.
Il bilancio dei soluti (potassio, calcio, fosfato, ammoniaca e protoni).

Sezione VIII – Il sistema gastrointestinale (5h)
Digestione ed assorbimento di nutrienti ed acqua.
Secrezione & motilità gastrointestinale.
Il fegato e le sue funzioni.
Ormoni delle isole pancreatiche.
Controllo della fame e della sazietà.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è costituito da 48 lezioni frontali (6 CFU). In ogni lezione verranno usate diapositive con messaggi molto sintetici. Le figure provengono da un testo principale e da altri testi di supporto, opportunamente indicati. Esempi da casi clinici con riferimenti alla patologia e alla farmacologia sono presenti regolarmente per sottolineare come questi campi siano strettamente correlati. Immagini e commenti aggiuntivi vengono anche da reviews scientifiche, pubblicate su riviste internazionali, opportunamente indicate. Il materiale proposto a lezione viene fornito come file pdf a 6 diapositive per pagina su piattaforma Moodle. Durante le lezioni frontali, alcuni argomenti saranno approfonditi in lingua Inglese attraverso siti web del testo adottato o altri. Scopo delle diapositive è anche quello di fornire fonti diverse ed abituare gli/le utenti ad utilizzare più fonti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Testo in adozione
Fisiologia Umana – Un approccio integrato - Silverthorn - Pearson

Altri testi
Fondamenti di Fisiologia Umana - Sherwood - Piccin
Fisiologia - Stanfield – EdiSES
Principles of Human Physiology - Stanfield, Pearson

Testi consigliati per approfondimenti ed esercizi:
Fisiologia - Klinke, Silbernagl - Zanichelli
Fisiologia - dalle molecole ai sistemi integrati - Cicirata et al. EdiSES
Fisiologia - Ganong - Piccin
Principles of Neurosciences - Kandel et al. McGrow-Hill Companies
Fisiologia – Atlante tascabile – Silbernagl, Despopoulos – CEA
Eserciziario di Fisiologia – Brambilla et al. EdiSES
Testi di riferimento:
  • Dee Unglaub Silverthorn, Fisiologia Umana Un approccio integrato. Milano: Pearson, 2017. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Peer review tra studenti

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)