Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO E MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA' ASSISTENZIALE
MEP6077198, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
ME1844, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di MONSELICE (PD) [999ES]
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL RISK MANAGEMENT AND QUALITY IMPROVEMENT OF CARE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede MONSELICE (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze infermieristiche MED/45 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 3.0 30 45.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 30/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente dovrà possedere delle conoscenze di base acquisite nell’insegnamento di:
- Prevenzione e sicurezza
- Infermieristica clinica 1 e 2
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente acquisirà conoscenze di base su modelli e strutture della gestione del rischio clinico ed il controllo della qualità dell’assistenza in ospedale, nelle strutture residenziali ed a domicilio.
Modalita' di esame: Il docente comunicherà le modalità.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione del livello minimo accettabile verranno indicati dal docente ad inizio del corso in coerenza con gli obiettivi dello stesso
Contenuti: 1) Cenni storici e normativi:
- origini ed evoluzione storica della Gestione del Rischio Clinico
- evoluzione normativa Nazionale e Regionale
2) Obiettivi e strumenti del Rischio Clinico:
- obiettivi del rischio clinico in ospedale, nelle strutture residenziali ed a domicilio
- concetti di: evento avverso, quasi evento, causa attiva e latente
- le fonti di identificazione dei rischi ed i sistemi di segnalazione
- strumenti operativi utili alla prevenzione ed alla valutazione del Rischio Clinico nei contesti sanitari
- gli eventi sentinella e il rapporto di monitoraggio ministeriale degli stessi
- analisi di alcuni casi esemplificativi delle situazioni evidenziabili nelle realtà operative
3) Filosofia di approccio per la gestione del Rischio Clinico:
- l’Etica ed il Codice Deontologico Professionale dell’infermiere nella Gestione del Rischio Clinico
- gestione dell’incertezza per le ‘buone decisioni’ in sanità
- la responsabilità etico/deontologica dell’operatore nei riguardi del Rischio Clinico
- l’apprendimento dall’errore
- le barriere al cambiamento
- la “nursing malpractice”
- analisi di alcuni casi esemplificativi di situazioni evidenziabili nelle realtà operative
4) Interventi di gestione del Rischio Clinico nelle realtà sanitarie:
- le Raccomandazioni Ministeriali: interpretazione e loro applicazione nelle realtà operative
- le Raccomandazioni e loro ricaduta applicativa a beneficio della sicurezza degli operatori sanitari e dei pazienti;
- la Gestione del Rischio Clinico nelle realtà operative:
• della Documentazione Sanitaria;
• degli aspetti di Prevenzione delle Infezioni Correlate all’Assistenza;
• come implementare la Campagna per il lavaggio delle mani;
• la valutazione del rischio di cadute del paziente;
• diluizione dei farmaci chemioterapici e assistenza al paziente in caso di stravaso.
• La somministrazione sicura della terapia farmacologica
• L’identificazione corretta del paziente
5) Il Sistema Qualità e il Governo Clinico:
- definizioni
- gli strumenti del Governo Clinico
- concetto di accreditamento
- concetti di efficacia, efficienza e appropriatezza
6) La qualità dell’assistenza infermieristica:
- gli indicatori di qualità dell’assistenza infermieristica e gli standard di riferimento
• concetto di efficacia attesa ed efficacia pratica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Saranno tenute lezioni frontali con spazi di interattività, esercitazioni a piccoli gruppi e simulazioni con riconduzione in plenaria
Verranno trattati:
- analisi di casi clinici (o sentenze di Cassazione) nel quale individuare:
• gli aspetti non soddisfatti di difesa del minimo morale e gli aspetti di promozione del massimo morale;
• mancato rispetto di elementi contenuti in almeno una delle Raccomandazioni Ministeriali evidenti trasgressioni al codice Deontologico Professionale (uno o più di questi elementi) con considerazioni e commento finale
- strategie per divulgare le informazioni ed aumentare la compliance degli operatori sanitari in tema di:
• le Raccomandazioni Ministeriali sulle infezioni correlate all’assistenza (in particolare trattando la campagna per il lavaggio delle mani) e le Raccomandazioni Ministeriali sulle azioni da intraprendere per prevenire gli eventi avversi (per categoria)
• il paziente fragile e le cadute in ambito assistenziale: applicazione sistematica della valutazione del rischio.
Sarà favorito l’apprendimento con metodo autobiografico. Saranno forniti pacchetti di autoapprendimento.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ulteriore letteratura verrà indicata o fornita dal docente nel contesto del corso
Testi di riferimento: