Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
ARCHEOLOGIA
Insegnamento
STORIA GRECA
LE21108744, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ARCHEOLOGIA
LE0601, ordinamento 2008/09, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GREEK HISTORY
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO GIOVANNI CANEVA L-ANT/02

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEM0018855 STORIA GRECA (A) STEFANO GIOVANNI CANEVA LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-ANT/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 1920 01/10/2019 30/11/2020 CANEVA STEFANO GIOVANNI (Presidente)
ZORZI NICCOLO' (Membro Effettivo)
SUSANETTI DAVIDE (Supplente)
6 1819 01/10/2018 30/11/2019 COPPOLA ALESSANDRA (Presidente)
RAVAZZOLO CARLA (Membro Effettivo)
TOZZI GIULIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: 1) Acquisire una conoscenza solida dei principali eventi, tendenze e problematiche della storia greca nel periodo fra la bassa età del bronzo e l’inizio dell'età imperiale
2) Imparare a interpretare i documenti antichi inquadrandoli nel loro contesto storico
3) Imparare a discutere i problemi trattati combinando fonti appartenenti a media diversi (scritti letterari e documentari, materiali archeologici, iconografia, numismatica, ecc.)
3) Imparare a leggere criticamente la bibliografia moderna, mettendone il metodo e le conclusioni alla prova di una analisi attenta delle fonti antiche
Modalita' di esame: L'esame, orale, comprenderà domande su: specifici eventi, personaggi, problematiche dei periodi discussi, a partire dal materiale analizzato durante il corso, i volumi e (per i non frequentanti) gli articoli integrativi.
Criteri di valutazione: Conoscenza dei contenuti; chiarezza espositiva; proprietà di linguaggio. Di grande importanza è la capacità di fare riferimenti incrociati fra i materiali di appunti, slides, libri e articoli.
Contenuti: Le migrazioni greche: contesti, pratiche e rappresentazioni

Lo spostamento di popolazioni costituisce da sempre il motore della storia mediterranea. Mossa dalle ragioni più varie (fuga da situazioni oppressive, ricerca di migliori opportunità, sfruttamento di opportunità produttive e/o commerciali, conquiste), la migrazione di individui e di gruppi più o meno organizzati rappresenta una costante di primaria importanza per comprendere la storia greca dalle origini fino al periodo ellenistico e imperiale, passando per la colonizzazione orientale e occidentale di età arcaica e per la costruzione di progetti egemonici da parte di alcune città in età classica.
La necessità di viaggiare influenza profondamente la vita sociale ed economica delle comunità e degli individui; spinge la politica, il diritto e la religione a definire lo statuto delle persone che si spostano (per proteggerle, ma anche per discriminarle, distinguendole dai gruppi stanziali); rinnova l'orizzonte culturale attivando nuovi contatti fra Greci e non Greci; favorisce lo spostamento e l’ibridazione di idee, forme di produzione e di governo.
Al viaggio vissuto si affianca inestricabilmente il viaggio pensato, dai miti di colonizzazione e dai ‘ritorni’ dalla guerra di Troia all'influenza delle genealogie eroiche sulla politica internazionale delle città greche in età arcaica, classica, ellenistica e imperiale.
In tutte le sue accezioni e variabili, la migrazione si rivela dunque una categoria chiave per comprendere gli equilibri interni ed esterni di quella fondamentale unità politico-culturale che è la polis. La mobilità come esperienza costante nella vita di individui e comunità esercita anche un ruolo promotore, per contrasto, nella maniera di gestire e concepire la stanzialità, l’autoctonia, il controllo dell’accesso alla cittadinanza e ai diritti che essa riserva. A un livello generale, i processi migratori giocano un ruolo essenziale sulla costruzione dell’identità dei Greci, che proprio pensando se stessi in movimento e in relazione con gli altri popoli del Mediterraneo costruirono di volta in volta un senso di appartenenza comune e definirono il loro rapporto con gli altri.
Attraverso la prospettiva delineata dalla categoria di migrazione e dalle sue molteplici sfaccettature, il corso offre una introduzione alla storia greca aperta a una estensione geografica e a una cronologia ampie: dallo Stretto di Gibilterra all’Indo, dall’età minoica agli inizi del periodo imperiale. Particolare attenzione sarà data all’apporto (spesso complementare, talora contraddittorio) delle differenti fonti disponibili: testi letterari e documentari, archeologia, iconografia.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso alterna lezioni frontali accompagnate da ricca documentazione su diapositive (caricate in linea dopo ogni lezione) con momenti di lavoro collaborativo sulle fonti e con presentazioni di gruppi di studenti. La frequenza è perciò caldamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Bibliografia

I frequentanti porteranno all’esame i seguenti materiali:

1.Appunti personali e diapositive delle lezioni (i powerpoint saranno caricati dal docente du Moodle dopo ogni lezione);
2.Il sillabo di testi discusso durante il corso (caricato dal docente a fine corso);
3.Un manuale a scelta fra i seguenti: A. Bettalli, A.L. D’Agata, A. Magnetto, Storia Greca (Nuova edizione), Carocci, Roma 20132; C. Bearzot, Manuale di storia greca, Il Mulino, Bologna 20153; L. Breglia, F. Guizzi, F. Raviola, Storia Greca, Edises, Napoli 2014;
4.Un volume a scelta fra i seguenti:
- C. Bearzot, I Greci e gli altri. Convivenza e integrazione, Roma, Salerno Editrice 2012;
- A. Cozzo, Stranieri. Figure dell’altro nella Grecia antica, Trapani 2014.

I non frequentanti porteranno i punti 2-4, in più sostituiranno il punto 1 con le seguenti letture:
5.L’altro volume elencato al punto 2
6.Tre articoli a scelta fra quelli proposti durante il corso (la lista sarà caricata su Moodle durante il mese di Marzo 2020). N.B.: la lista degli articoli scelti dovrà essere fornita via mail al docente almeno 30 giorni prima della data d’esame.

N.B. PER TUTTI GLI STUDENTI: Si ricorda che il sillabo con i testi discussi durante il corso è obbligatorio sia per i frequentanti sia per i non frequentanti.
Testi di riferimento:
  • A. Bettalli, A.L. D’Agata, A. Magnetto, Storia Greca (Nuova edizione). Roma: Carocci, 2013. seconda ed. Cerca nel catalogo
  • C. Bearzot, Manuale di storia greca. Bologna: Il Mulino, 2015. terza ed. Cerca nel catalogo
  • L. Breglia, F. Guizzi, F. Raviola, Storia Greca. Napoli: Edises, 2014. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Mappe concettuali
  • Flipped classroom
  • Peer feedback
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'