Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL TURISMO CULTURALE
Insegnamento
STORIA MEDIEVALE
LE16108753, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL TURISMO CULTURALE
LE0604, ordinamento 2008/09, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MEDIEVAL HISTORY
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIA TERESA DOLSO M-STO/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE22108753 STORIA MEDIEVALE MARIA TERESA DOLSO LE1855

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storico-artistiche M-STO/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Syllabus
Prerequisiti: Il corso NON prevede propedeuticità, tuttavia è richiesta una conoscenza di base della storia medievale e delle sue scansioni dal V al XV secolo.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di introdurre allo studio della storia medievale con una attenzione particolare alle più complesse e significative problematiche connesse al periodo studiato, fornendo un primo approccio agli strumenti e ai metodi di analisi e di esegesi delle fonti con l’obiettivo di raggiungere una conoscenza dei caratteri e degli elementi strutturali della società medievale nei suoi molteplici e diversificati aspetti, nel suo complesso sviluppo e nel progressivo articolarsi di un rapporto dialettico tra le diverse componenti istituzionali, culturali e religiose. Il corso si pone inoltre l’obiettivo di sviluppare la capacità di lettura, comprensione ed esegesi delle fonti medievali (che verranno proposte in traduzione italiana) attraverso un lavoro svolto, sin dall’inizio del corso, sui testi.
Modalita' di esame: L’esame si svolgerà in forma scritta. Nello specifico verrà richiesto allo studente di esporre gli argomenti trattati organizzando un discorso coerente e completo secondo le indicazioni fornite durante il corso. Le domande verteranno sui principali argomenti affrontati (dall’età tardo-antica al tardo Medioevo) e, in modo specifico, sui testi medievali analizzati. Le domande saranno circa una decina, di cui almeno un terzo saranno domande aperte.
Criteri di valutazione: Si valuteranno la conoscenza e la comprensione degli argomenti trattati, la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti, la capacità di cogliere problemi, nessi, dinamiche degli eventi storici colti nei loro molteplici e diversificati aspetti ed elementi, la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole, le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande, la capacità di costruire un proprio discorso critico pertinente, chiaro, efficace e personale. Si terrà conto dell’accuratezza dell’esposizione e della correttezza della forma italiana.
Contenuti: Il corso si propone di affrontare i grandi ‘nodi’ della storia medievale italiana ed europea dal periodo tardo-antico alla fine del Quattrocento, anche attraverso la lettura di fonti particolarmente significative riguardo aspetti o momenti chiave della storia medievale.
Il corso prevede un lavoro costante sulle fonti da parte degli studenti che verranno sollecitati ad impegnarsi sull'esegesi delle fonti. Ogni settimana verranno assegnati testi diversi agli studenti che, confrontandosi tra di loro, saranno tenuti a commentarli sulla base delle indicazioni fornite loro dalla docente e a esporre le proprie riflessioni in aula coinvolgendo tutti gli studenti in una discussione sull’analisi delle fonti proposte.
Una seconda e più limitata parte del corso sarà dedicata a un approfondimento relativo al tema monografico “Ordini Mendicanti e società italiana nel XIII secolo”. La ‘rivoluzione’ mendicante, portata dai due maggiori ordini Mendicanti – Minori e Predicatori – e dai loro ‘fondatori’ – Francesco e Domenico – verrà ripercorsa nei suoi aspetti più significativi attraverso alcune delle fonti più emblematiche e attraverso approfondimenti storiografici di particolare interesse.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le tradizionali lezioni frontali saranno alternate agli interventi degli studenti che saranno sollecitati a presentare le proprie riflessioni inerenti all’analisi dei testi medievali assegnati, confrontandosi con quanto proposto dagli altri studenti, stimolando costantemente una discussione e un dialogo che aiuteranno ad affinare in modo autonomo le capacità di lettura, comprensione ed esegesi delle fonti medievali, con una particolare attenzione al lessico utilizzato dagli autori medievali. Una parte delle tradizionali lezioni frontali verranno così sostituite da seminari per consentire agli studenti di dialogare e confrontarsi al fine di procedere in modo autonomo e consapevole all’analisi delle fonti, acquisendo la capacità di individuare scarti, problemi, temi, problemi, uso di linguaggi e lessici diversi che di volta in volta emergono dai testi.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le fonti utilizzate saranno a disposizione su moodle. Su moodle verranno indicati altresì i testi da leggere secondo le linee guida della docente. Nella pagina moodle verrà inoltre caricata la bibliografia dell’esame e alcuni saggi utili a chi volesse approfondire gli argomenti trattati. Su moodle gli studenti troveranno anche indicazioni puntali sui saggi che faranno parte del programma d’esame.

STUDENTI NON FREQUENTANTI
Oltre alla parte generale, UNO, a scelta, tra i seguenti testi:
- G. Miccoli, Francesco. Il santo di Assisi al’origine dei movimenti francescani, Donzelli, Roma 2013 (4 capitoli a scelta)
- G.G. Merlo, Frate Francesco, Il Mulino, Bologna 2013.
- G. Todeschini, Ricchezza francescana. Dalla povertà volontaria alla società di mercato, Il Mulino, Bologna 2004
- A. Rigon, Dal Libro alla folla. Antonio di Padova e il francescanesimo medievale, Viella, Roma 2002 (pp. 1-189)
- L. Paolini, Le piccole volpi. Chiesa ed eretici nel Medioevo, a cura di R. Parmeggiani, BUP, Bologna 2013.
- G.G. Merlo, Inquisitori e Inquisizione del Medioevo, Il Mulino, Bologna 2008.
Testi di riferimento:
  • A. Cortonesi, Il Medioevo. Profilo di un millennio. Roma: Carocci, 2009. Cerca nel catalogo
  • A. Rigon, Le istituzioni ecclesiastiche dell'Occidente medievale. Bologna: Monduzzi, 2002. Cerca nel catalogo
  • M. Benedetti, Storia del cristianesimo II. L'età medievale. Roma: Carocci, 2015. SOLO I SAGGI SEGUENTI: MERLO, ROSSI, LIGATO, BENEDETTI Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Peer assessment

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica Pace, giustizia e istituzioni forti