Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO DELL'IMMIGRAZIONE
GIP9088096, A.A. 2023/24

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2021/22

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA
GI2373, ordinamento 2017/18, A.A. 2023/24
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese IMMIGRATION LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Privato e Critica del Diritto (DDPCD)
Sito E-Learning https://giuri.elearning.unipd.it/course/view.php?idnumber=2023-GI2373-000ZZ-2021-GIP9088096-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta
Corso per studenti Erasmus Gli studenti Erasmus+ o di altri programmi di mobilità possono frequentare l'insegnamento

Docenti
Responsabile SARA TONOLO IUS/13
Altri docenti FABIO CORVAJA IUS/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/13 3.0
BASE Costituzionalistico IUS/08 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione telematica

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
erogata
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2024
Fine attività didattiche 01/06/2024
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2023/24 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 A.A. 2023/24 sede di Treviso 02/10/2023 30/09/2024 TONOLO SARA (Presidente)
CORVAJA FABIO (Membro Effettivo)
GATTINI ANDREA (Membro Effettivo)
CERETELLI CARLOTTA (Supplente)
DIMETTO MARCO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: E’ fortemente consigliato il superamento dell’esame di Diritto internazionale pubblico e di Diritto costituzionale, per l’acquisizione delle competenze di base necessarie all’acquisizione del metodo concernente l’analisi delle fonti.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di offrire agli studenti le seguenti competenze:
[Conoscenza e capacità di comprensione]: sviluppare competenze legate alla comprensione e all'analisi delle fonti del diritto dell’immigrazione. Le fonti codificate verranno analizzate nella loro formulazione testuale, quelle non codificate verranno esaminate tramite lo studio della prassi rilevante.
[Conoscenza e capacità di comprensione applicate]: acquisire una competenza specifica nell'applicazione delle conoscenze acquisite in merito alle fonti della disciplina al fine di individuare le soluzioni delle principali problematiche del diritto dell’immigrazione, quali ad es. la protezione internazionale, i diritti della famiglia migrante, il riconoscimento degli status quale presupposto per la circolazione internazionale della famiglia;
[Autonomia di giudizio]: sviluppare la capacità di comprendere autonomamente i testi normativi; elaborare metodi di ricerca dei casi principalmente rilevanti, ai fini della ricostruzione della prassi rilevante degli Stati;
[Abilità comunicative]: discutere casi e controversie, dimostrando ragionamento giuridico, precisione linguistica e autonomia di giudizio.
[Capacità di apprendere]: essere in grado di reperire e consultare le fonti anche tramite i principali siti web di soggetti e istituzioni internazionali.
Modalita' di esame: La valutazione finale, con voto in trentesimi, consegue ad una prova orale. La prova o esame orale, in forma di colloquio con l'esaminatore, verterà su argomenti e concetti spiegati ed esposti a lezione, e riprodotti sinteticamente nei contenuti del Syllabus. La struttura del colloquio si articola in tre parti: la prima sulle fonti e sui soggetti del diritto dell’immigrazione; la seconda sulla protezione internazionale nelle sue diverse forme; e la terza sulla condizione giuridica degli stranieri. Il superamento di ogni parte è necessario ai fini del superamento dell’esame e la valutazione di ciascuna parte contribuisce alla definizione della valutazione finale. Il voto della prova orale viene comunicato immediatamente al termine della prova.
Dopo la fine delle lezioni è prevista una verifica scritta, per gli studenti frequentanti che preferiscano tale modalità di esame, e che abbiano seguito almeno il 70 per cento delle lezioni. La prova scritta si articolerà in tre parti: la prima sulle fonti e sui soggetti del diritto dell’immigrazione; la seconda sulla protezione internazionale nelle sue diverse forme; e la terza sulla condizione giuridica degli stranieri. Il superamento di ogni parte è necessario ai fini del superamento dell’esame e la valutazione di ciascuna parte contribuisce alla definizione della valutazione finale dell’esame. Il voto della verifica scritta viene comunicato all’esito della correzione su moodle, e lo studente può comunicare via mail l’accettazione del voto.
Criteri di valutazione: La valutazione finale, con voto in trentesimi, consegue ad una prova orale. La prova o esame orale, in forma di colloquio con l'esaminatore, verterà su argomenti e concetti spiegati ed esposti a lezione, e riprodotti sinteticamente nei contenuti del Syllabus. Oggetto di valutazione saranno altresì la capacità di analizzare criticamente, discutere e valutare casi attuali la cui soluzione dipenda dall’applicazione di norme internazionali.
La soglia della sufficienza sarà raggiunta quando lo/la Studente/essa avrà dimostrato conoscenza e comprensione delle fonti e degli istituti, nonché competenze applicative minime. Al di sotto di tali soglie, l’esame risulterà insufficiente. Il voto della prova orale viene comunicato immediatamente al termine della prova.
Nel caso si prescelga la prova scritta per frequentanti, il superamento di ogni parte è necessario ai fini del superamento dell’esame e la valutazione di ciascuna parte contribuisce alla definizione della valutazione finale dell’esame. Il voto della verifica scritta viene comunicato all’esito della correzione su moodle, e lo studente può comunicare via mail l’accettazione del voto.
Contenuti: Il corso mira ad offrire agli studenti una conoscenza di base dei principali istituti del diritto dell’immigrazione
Fonti internazionali, europee e nazionali.
I diritti umani e la loro tutela nel diritto internazionale; obblighi internazionali e costituzionali di protezione dello straniero e tutela dei diritti universali della persona.
La cittadinanza. La molteplicità dei regimi giuridici dello straniero: i cittadini dell’Unione europea, i lavoratori migranti, i soggiornanti di lungo periodo, i minori e le vittime di tratta internazionale, i migranti ambientali e climatici; lo straniero irregolare. La protezione giuridica della famiglia migrante: unità familiare e riconoscimento degli status quale presupposto per l’esercizio della circolazione internazionale della famiglia. I divieti di discriminazione a protezione degli stranieri.
La protezione internazionale: dalla Convenzione del 1951 al Sistema europeo comune del diritto di asilo. La protezione sussidiaria e la protezione temporanea. La competenza e la procedura per il riconoscimento della qualifica di rifugiato e della protezione sussidiaria. L’asilo costituzionale e la protezione “speciale”.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni e analisi di testi. Il programma del corso sarà interamente svolto a lezione. Gli studenti, a lezione, saranno stimolati al dibattito sui temi più attuali del diritto dell’immigrazione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: A.M. CALAMIA, M. GESTRI, M. DI FILIPPO, S. MARINAI, F. CASOLARI, Lineamenti di diritto internazionale ed europeo delle migrazioni, Kluwer, 2021
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Utilizzo delle tecnologie per la didattica (moodle e/o altri strumenti per la didattica, software, video, quiz, wooclap)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Pace, giustizia e istituzioni forti