MEI SILVIA

Recapiti
Posta elettronica
44bda92c79157d384dc20f491c5e5afe
porta questa
pagina con te
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Avvisi e altre informazioni
Le lezioni avranno inizio lunedì 18 novembre, ore 12.30-14.30, aula EF2 Ex FIAT.

Ultima lezione prima della pausa festiva: venerdì 20 dicembre 2019.
Ultima lezione del corso: venerdì 17 gennaio 2020.
Recuperi: martedì 14 (ore 10.30-12.30) e mercoldì 15 (ore 12.30-14.30), aula EF2 Ex FIAT

Orario delle lezioni:
- lunedì, ore 12.30-14.30
- giovedì, ore 16.30-18.30
- venerdì, ore 14.30-16.30

Tutte le lezioni si svolgeranno in aula EF2 Ex FIAT.

Orario di ricevimento
Lunedì dalle 14:00 alle 15:00 Aula EF2 Ex FIAT La docente riceve solo su appuntamento e in occasione degli appelli d'esame.
Durante lo svolgimento delle lezioni (18 novembre 2019-24 gennaio 2020), riceve il lunedì, ore 14.00, sempre previa comunicazione email.
(aggiornato il 29/08/2019 12:08)

Proposte di tesi
- Pubblicità e stereotipi di genere

- Comunicazione e Linguaggio facile

- Sexting, Cyberbullismo, Hikikomori

Curriculum Vitae
PhD in Storia, Orientalistica e Storia delle arti; nel 2018 è stata riconosciuta idonea dalla Commissione Ministeriale ASN per le funzioni di Professore di II fascia nel settore disciplinare L-ART/05. Attualmente è docente a contratto presso il Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna e il FISPPA dell'Università di Padova.

La sua ricerca, condotta secondo una prospettiva interdisciplinare e comparatistica, si muove nell’ambito della cultura della rappresentazione e dell’estetica teatrale, con speciale interesse per la spettacolarità francese fin de siècle; le ibridazioni artistiche del XX secolo; la storia del teatro italiano del secondo Novecento; la scena contemporanea (Teatro di regia, Nuovo Teatro, teatro anni Zero). Autrice di diversi saggi, articoli e interventi, in italiano, francese, inglese e spagnolo, ha pubblicato in atti di convegni, raccolte, monografie e riviste specializzate, tra cui: «European Drama and Performance Studies», «Degrés»

Si occupa di filosofia e teoria dell’immagine: uno dei principali temi di investigazione è il campo semantico della “Rappresentazione”, considerato a largo spettro attraverso differenti ambiti artistici e prospettive disciplinari.
Si è occupata di cinema, soprattutto nei suoi rapporti col teatro, e di nuovi media nel loro impatto sulle performance artistiche dal punto di vista estetico (linguaggi e formati dei prodotti culturali) e rispetto al mercato dell’arte.
Attualmente studia, in una prospettiva storica e culturale, i fenomeni del Nuovo Teatro ed è in particolare specialista della scena internazionale anni Zero (il teatro degli anni 2000), di cui ha variamento delineato la fenomenologia a partire dai movimenti d’avanguardia del XX secolo.
Dal 2008 frequenta inoltre il teatro argentino, su cui ha curato alcune raccolte, soprattutto in relazione all’opera di due dei più celebri “teatristi” (attori-autori-registi) della scena indipendente di Buenos Aires: Claudio Tolcachir e Rafael Spregelburd.
Studia inoltre le forme spurie del café-concert parigino e la spettacolar

Svolge attività laboratoriale e di consulenza scientifica per diverse realtà di promozione teatrale, tra cui Ipercorpo di Forlì (attività di formazione del pubblico, 2010-2012; curatrice della sezione Ospiti per Italian Performance Platform, 2013-2015), festival Trasparenze di Modena (ideatrice e responsabile del ciclo di incontri Teatro sospeso, 2015-2016), Altofest di Napoli (membro dell’Osservatorio Critico dal 2012, con ruolo di coordinatrice dal 2015). Per Spazio espositivo Adiacenze di Bologna è stata producer e direttrice artistica di Fuori Formato, un contenitore di progetti espositivi e performance legati alla creazione scenica.

Dal 2006 si occupa di audience development nell’ambito coreutico-musicale e teatrale attraverso differenti attività e workshop. Ha collaborato con l’associazione italiana scuole di danza FNASD con prestazioni culturali nella formazione di docenti, danzatori e allievi. Dal 2014 è invece responsabile, con Fabio Acca, della scuola dello spettatore promossa da ERT Fondazione per l’Arena del Sole di Bologna, L’occhio del Principe, dove svolge attività didattica.

Svolge attività pubblicistica a partire dal 2010. Nel 2016 è stata autrice e conduttrice della sezione “Teatro/Confini” (quattro puntate monografiche dedicate ai nuovi linguaggi della scena italiana) per la rubrica del Tg3 nazionale “Chi è di scena” (a cura di Moreno Cerquetelli).

Aree di ricerca
Iconografia applicata
Fotografia per lo spettacolo
Live Arts e Media
Storia del teatro moderno e contemporaneo
Storia della regia
Nuovo Teatro


Pubblicazioni
Si veda l'elenco pubblicato in https://www.unibo.it/sitoweb/silvia.mei3/pubblicazioni

Insegnamenti dell'AA 2019/20
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
SF1333 002PD SUP3049369 6 III Anno (2019/20) Primo
semestre
ITA SILVIA MEI