DALLA VALLE LUISA

Recapiti
Posta elettronica
981eee927352edf305aa4944532603d2
porta questa
pagina con te
Struttura Dipartimento di Biologia
Telefono 0498276188
Qualifica Professore associato confermato
Settore scientifico BIO/06 - ANATOMIA COMPARATA E CITOLOGIA
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Orario di ricevimento
Dipartimento di Biologia, primo piano sud Dal lunedì al venerdì previo appuntamento via e-mail
(aggiornato il 01/07/2013 08:50)

Proposte di tesi
Studio del ruolo degli ormoni steroidei (molecole coinvolte in molti processi compreso lo sviluppo tumorale) e dei loro recettori durante lo sviluppo embrionale dello zebrafish e la vita adulta. In questo ambito abbiamo recentemente sviluppato, mediante l'uso della tecnologia CRIPR/Cas9, le linee mutanti di zebrafish per il recettore dei glucocorticoidi (GR), dei mineralcorticoidi (MR) e la linea doppio mutante GR/MR. Queste linee ci permetteranno di analizzare le diverse funzioni di questi ormoni in tessuti diversi e in momenti diversi della vita dello zebrafish e come queste vie di segnale possano essere modulate o modificate.


Abbiamo inoltre sviluppato tre linee mutanti (sempre mediante CRIPR/Cas9) per i geni che codificano le proteine Ambra1a e Ambra1b ed Epg5, tutte e tre coinvolte nel processo autofagico. La caratterizzazione di queste linee mutanti ci permetterà di studiare gli effetti del loro silenziamento sullo sviluppo del pesce zebrato e sul processo autofagico. Inoltre, essendo la proteina Epg5 coinvolta nella sindrome di Vici, una rara malattia autonomia recessiva, la linea mutante potrà essere utilizzata come modello per lo screening di possibili terapie farmacologiche.


In collaborazione con il Prof. Alessandro Alboresi (Gruppo di Fotosintesi e Biotecnologie vegetali,Prof. Morosinotto), stiamo inoltre preparando linee mutanti di Physcomitrella patens per lo studio del ruolo svolto, in questo organismo modello, dalle proteine Ambra1a e Ambra1b (proteine coinvolte nei vertebrati nel processo autofagico).


In tutte le tesi proposte saranno utilizzate tecniche di biologia molecolare, CRIPSR/Cas9, immunoistochimica, ibridazione in situ, microiniezioni di messaggeri e oligonucleotidi morfolino, allevamento e riproduzione dell’organismo modello zebrafish.

Curriculum Vitae
Educazione:
1986. Laurea in Scienze Biologiche presso l'Università di Padova conseguita in data 10/12/1986 (110/110 e lode). 1988-1992. Dottorato in Ricerca in Endocrinologia comparata, Università di Padova, Dipartimento di Biologia. Titolo conseguito a seguito dell’esame sostenuto il 15 settembre 1993.
Attività di ricerca:
Febbraio 1993 - Giugno 1995: Borsa di studio bi-annuale di supporto al Programma di ricerca sul Sistema Lagunare Veneziano.
Novembre 1994 - Dicembre 1995: Borsa di studio sul progetto CEE AIRI CT92-0308, “Sviluppo di nuove metodologie per il controllo delle malattie dei pesci di allevamento”.
Ottobre 1996 - Dicembre 1997: Borsa di studio del Dipartimento di Biologia di Padova, “Biochimica della steroidogenesi extraghiandolare nei pesci teleostei”.
Novembre 1998 - Dicembre 1999: Borsa di studio post-dottorato, “Analisi delle capacità steroidogeniche delle cellule della linea germinale di uomo, ratto e trota iridea in rapporto ai diversi stadi della gametogenesi”.
Gennaio 2000 - Ottobre 2001: Collaboratore tecnico (VII qualifica funzionale) a tempo determinato presso l'Università degli Studi di Padova.
Novembre 2001: Risulta vincitrice di un concorso per ricercatore universitario (settore disciplinare BIO/06, Anatomia comparata e citologia) ed afferisce, come ricercatrice, al Dipartimento di Biologia e al Corso di Studi in Biologia evoluzionistica. Da novembre 2004 è ricercatrice confermata.
2014. Abilitazione scientifica nazionale come professore associate e ordinario - settore 05/B2 (Anatomia comparata e citologia) (valida dal 24/02/14 al 24/02/20).
Da novembre 2014 è professore associato settore disciplinare BIO/06 presso il Dipartimento di Biologia.
E’ autrice/coautrice di 80 lavori su riviste internazionali. Di queste, primo autore in 27 e ultimo autore in 17. Su Scopus l’h index è pari a 29. Identificativo orcid.org/0000-0001-8097-6369; Scopus Author ID: 6603856998
Dal 2001 è stata supervisore di tesi di 79 studenti: 9 di corsi di laurea a ciclo unico (5 anni), 50 studenti di corsi di laurea triennale e 20 studenti di laurea magistrale. Ha seguito 7 studenti di dottorato come tutor e 3 come co-tutor.
Dopo aver insegnato per vari anni Metodologie biologiche e vari corsi di Biologia cellulare, dal 2011 ad oggi è titolare del corso di Biologia cellulare (8 CFU) per la laurea triennale in Biotecnologia e dal 2012 del corso di Biologia dello sviluppo (6 CFU) per la laurea triennale in Biologia.
Membro del Collegio docenti della Scuola di Dottorato di Medicina molecolare e vicepresidente del corso di studi triennale in Biologia e dei corsi magistrali in Biologia Evoluzionistica e Biologia marina.
E’ revisore di riviste internazionali tra le quali: Autophagy, Journal of Endocrinology, General and Comparative Endocrinology, BMC Evolutionary Biology, Differentiation, Comparative Biochemistry and Physiology, Annals of Anatomy, Microscopy Research and Technique, Italian Journal of Zoology, Disease of Acquatic Organism, Veterinary Microbiology.

Aree di ricerca
Ruolo degli ormoni steroidei e degli mRNA materni per i loro recettori nella modulazione epigenetica a lungo termine durante lo sviluppo e la vita adulta del modello zebrafish.
Nei pesci teleostei, come in altri vertebrati ovipari, gli ovociti ovulati contengono grandi quantità di ormoni liposolubili, come steroidi, ormoni tiroidei e retinoidi, che vengono assorbiti dalla circolazione materna e accumulati nel tuorlo. Scopo di questa ricerca è determinare se i cambiamenti nelle concentrazioni di questi ormoni o il silenziamento dei loro recettori sono in grado di influire nello sviluppo della prole, dimostrando così che questi ormoni non sono solo correlati con la condizione ormonale materna durante l'oogenesi, ma sono anche biologicamente attivi durante le prime fasi di sviluppo. Grazie all'approccio di mutagenesi mirata CRISPR/Cas9 abbiamo preparato le linee mutanti per i recettori gr, mr e pr (in corso). Inoltre abbiamo preparato una linea transgenica di zebrafish che funziona come un biosensore per monitorare dinamicamente l'attività trascrizionale dei glucocorticoidi durante lo sviluppo e la vita adulta in zebrafish.

Caratterizzazione molecolare dei geni ambra1a, ambra1b ed epg5 e analisi degli effetti del loro silenziamento sullo sviluppo e sulla vita adulta dello zebrafish.
I geni in esame sono stati silenziati mediante l'approccio CRISPR/Cas9. La caratterizzazione di questi mutanti è attualmente in corso. Il silenziamento di questi geni provoca una compromissione del processo autofagico ma anche influisce su altri aspetti della fisiologia dello zebrafish. In particolare, stiamo cercando di capire l'interazione tra autofagia, determinazione del sesso e riproduzione.

Pubblicazioni
La lista completa delle pubblicazioni è disponibile sul sito orcid (orcid.org/0000-0001-8097-6369) e sulla pagina Scopus (Author ID: 6603856998)

Insegnamenti dell'AA 2018/19
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
IF1839 COMUNE SCN1036885 8 I Primo
semestre
ITA LUISA DALLA VALLE
IA1870 COMUNE SUP5073219 6 V Primo
semestre
ITA LUISA DALLA VALLE
SC1165 COMUNE SC03100898 6 III Primo
semestre
ITA LUISA DALLA VALLE


Altre attività di cui il docente è responsabile per l'AA 2018/19
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
SC1165 COMUNE SCL1000669 3 III Annuale ITA LUISA DALLA VALLE