MAINO MARZIA

Recapiti
Posta elettronica
F369795ebaf6f8a3e942f434dafb8500
porta questa
pagina con te
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Avvisi e altre informazioni
ATTENZIONE:
a causa di una lieve indisposizione della docente oggi, 28 maggio 2019, non ci sarà la lezione del corso di scenografia.
Mi scuso per l'eventuale disagio


Nella piattaforma Moodle è caricata la bibliografia definitiva del corso (anche per gli studenti non frequentanti). Si prega di contattare la docente per qualsiasi informazione rispetto ai testi dell'esame.

Attività previste all'interno del corso:

- mercoledì 13 marzo 2019, Verona: Visita al Teatro Romano (9.30-11.30); incontro con la compagnia Teatro Scientifico/Teatro Laboratorio (14.00/15.30), zona ex Arsenale, Piazza Arsenale (dietro Castelvecchio).

- mercoledì 27 marzo 2019 visita/lezione alla Loggia e Odeo Cornaro di Padova (15.45-16.30)

- martedì 30/04 visita lezione al Teatro Astra di Vicenza (14.00-14.45) e visita/lezione al Teatro Olimpico (15.30-17.00)

- martedì 07/05/19 visita/lezione al Teatro Verdi di Padova (15.00-16.30)

- mercoledì 29/05/19 visita al Museo Fortuny di Venezia (16.00-17.30)

- martedì 04/06/19 visita all'atelier dello scenografo Antonio Panzuto (Padova), ore 15.30-17.00



Orario di ricevimento
Biblioteca di musica (Palazzo Liviano, pianterreno) Ricevimento previo appuntamento
(aggiornato il 10/11/2015 18:53)

Proposte di tesi
- Le macchine sceniche di Leonardo da Vinci
- Il Teatro Olimpico di Vicenza: storia e allestimenti contemporanei
- I Teatri di Venezia
- La poetica teatrale di Mariano Fortuny
- Pablo Picasso e la scena
- Arnaldo Pomodoro scenografo
- Allestimenti di Luca Ronconi
- Scenografie per il Teatro ragazzi

Curriculum Vitae
Marzia Maino si è laureata a Padova in Storia del teatro e dello spettacolo con una tesi dedicata all’esperienza teatrale di Mariano Fortuny (relatore Prof. Umberto Artioli). Nel 2009 ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia e critica dei beni artistici, musicali e dello spettacolo presso la stessa Università con un lavoro dedicato alla poetica illuminotecnica di Angelo Ingegneri e ai dispositivi progettati per l’inaugurazione del Teatro Olimpico di Vicenza (relatore Prof.ssa Cristina Grazioli). Ha preso parte a progetti di inventariazione e di ricerca d’archivio: nel 2003 ha contribuito alla catalogazione delle messinscene ruzantiane nel Novecento (pubblicato da Esedra nel 2006); nel 2006 ha collaborato al progetto Herla (archivio informato sull’attività spettacolare patrocinata dai Gonzaga dal 1480 al 1630, Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo); nel 2009 ha redatto alcune voci per il progetto AMAtI (Archivio Multimediale degli Attori Italiani diretto dal prof. Siro Ferrone, Università di Firenze); nel 2016-2017 ha contribuito al riordino di parte del materiale miscellaneo relativo all’attività spettacolare di Mariano Fortuny presso il Museo Fortuny di Venezia.
Ha condotto le sue ricerche indagando questioni legate all’utilizzo della luce in scena, approfondendo parallelamente sia l’ambito rinascimentale come quello del primo Novecento. A questi terreni d’indagine appartengono alcuni saggi dedicati all’illuminotecnica rinascimentale, con particolare interesse per l’équipe di apparatori coinvolti nell’inaugurazione del Teatro Olimpico di Vicenza (1585). Ha approfondito lo studio della poetica teatrale di Fortuny partecipando in qualità di assegnista ad un progetto sovvenzionato dall’Università degli Studi di Padova dedicato alla ricognizione sulle fonti di formazione di questo artista, da cui è scaturita una monografia ("Con gli occhi della luce. Fonti di formazione, teoria e prassi nella poetica teatrale di Mariano Fortuny", Padova, Cleup, 2014). È titolare dell’insegnamento a contratto di Teoria e storia della scenografia presso l’ateneo padovano. È stata docente di Storia del teatro presso Accademia Palcoscenico (accademia d’arte drammatica del Teatro Stabile del Veneto, diretta da Alberto Terrani) e presso il Centro Territoriale Permanente (CTP) Francesco Petrarca di Padova. Oltre all’attività di ricerca, insegna lettere al Liceo artistico Boscardin di Vicenza dove ha assunto anche il ruolo di docente esperto presso l’indirizzo di Scenografia attivato di recente nella scuola.

Aree di ricerca

- Utilizzo della luce in scena in ambito rinascimentale e del primo Novecento
- Il Teatro Olimpico di Vicenza (edificazione, inaugurazione)
- La poetica teatrale di Mariano Fortuny y Madrazo
- Le messinscena ruzantine
- Leonardo da Vinci e la scena


Pubblicazioni


Pubblicazioni del docente in PDF: F369795EBAF6F8A3E942F434DAFB8500.pdf

Insegnamenti dell'AA 2019/20
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
LE0606 COMUNE SUP3053141 9 II Secondo
semestre
ITA MARZIA MAINO