DE NARDI SANDRO

Recapiti
Posta elettronica
F7745cf347e0b286f2faeeb46826f92e
porta questa
pagina con te
Struttura Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Qualifica Professore associato confermato
Settore scientifico IUS/09 - ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Avvisi e altre informazioni
Il prof. DE NARDI ricorda che qualora uno Studente iscrittosi tramite UNIWEB ad un appello d’esame decida poi di non presentarsi a sostenere la relativa prova è tenuto a cancellarsi dalla lista (e qualora il sistema informatico non gli consenta più di provvedere autonomamente a siffatta cancellazione, è comunque tenuto a comunicare tempestivamente la propria assenza al docente, inviando una e-mail a sandro.denardi@unipd.it): dando così prova, per un verso, di rispettare tanto gli altri Studenti iscritti all’appello quanto i componenti della Commissione esaminatrice, nonché, per altro verso, di osservare elementari regole di correttezza il cui adempimento – da parte di tutti – è di fondamentale importanza pure per garantire quel «buon andamento dei pubblici uffici, vero cardine della vita amministrativa e quindi condizione dello svolgimento ordinato della vita sociale» (così Corte costituzionale, sent. n. 123 del 1968).


Gli Studenti con cognome L-Z che si presentano a sostenere l'esame di Istituzioni di Diritto Pubblico sono invitati ad esibire alla Commissione esaminatrice, prima che abbia inizio la prova scritta, una certificazione rilasciata dalla Segreteria della Scuola di Giurisprudenza che attesti l'avvenuto accoglimento della domanda volta ad ottenere il cambio di canalizzazione.

Orario di ricevimento
Studio del docente presso il Dipartimento di Diritto Pubblico (1° piano del Palazzo del Bo') Il docente riceve il mercoledì, esclusivamente previo appuntamento da concordare per iscritto inviando una e-mail a sandro.denardi@unipd.it
(aggiornato il 02/09/2017 18:18)

Curriculum Vitae
É professore associato confermato per il SSD IUS/09 Istituzioni di Diritto Pubblico (inquadrato nel settore concorsuale 12/C1, Diritto Costituzionale) presso la Scuola di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova, ove insegna altresì Giustizia costituzionale e Ordinamento giudiziario e forense presso la sede di Padova; è dottore di ricerca (PhD) in Diritto costituzionale.

----------------------------------------------------------------------------------------------------

Nel 1991 consegue il diploma di maturità classica presso il Liceo Marcantonio Flaminio di Vittorio Veneto (TV).

Nel 1996 consegue la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Padova.

Nel 2001 consegue il titolo di dottore di ricerca in Diritto Costituzionale presso l’Università degli Studi di Ferrara (in qualità di dottorando ha condotto la sua attività di ricerca sotto la guida del prof. Livio Paladin, Presidente emerito della Corte costituzionale e ordinario di Diritto Costituzionale nell'Università di Padova, e del prof. Roberto Bin, ordinario di Diritto Costituzionale nell’Università di Ferrara).

Nel 2002 consegue il post-dottorato in Diritto Costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Padova.

Nel 2010 consegue l'idoneità all'insegnamento di Istituzioni di diritto pubblico (SSD: IUS/09) in qualità di professore associato: dal 1° ottobre 2010 è professore di ruolo presso la Facoltà (ora Scuola) di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova.

E’ stato docente, su incarico del Consiglio superiore della Magistratura, in corsi di formazione (centrale e decentrata) destinati a magistrati ordinari professionali.

E’ socio della Fondazione ASTRID.

Aderisce al Centro Interdipartimentale di Studi Regionali "Giorgio Lago" (CISR).

Nel 2017/2018 ha fatto parte del team di consulenti tecnici della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per gli Affari regionali e le Autonomie - incaricati di supportare il Governo della Repubblica italiana nell'ambito della trattativa per l'eventuale raggiungimento di un'intesa ex art. 116, terzo comma, della Costituzione, con le Regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto.

E’ autore di monografie, saggi, articoli (concernenti tematiche di diritto costituzionale, regionale, amministrativo, nonchè di ordinamento giudiziario e forense).

Pubblicazioni
PRINCIPALI PUBBLICAZIONI (l'elenco è in aggiornamento)


Monografie

S. DE NARDI, L’ordine giudiziario e il suo prestigio nel procedimento disciplinare, Cedam, Padova, 2002, pp. XII – 251.

S. DE NARDI, La libertà di espressione dei magistrati, Jovene, Napoli, 2008, pp. XVI – 591.


Articoli, saggi, note a sentenza

S. DE NARDI, L’art. 98, terzo comma, Cost. riconosce al legislatore la facoltà non solo di “limitare” bensì di “vietare” l’iscrizione dei magistrati a partiti politici (anche se sono collocati fuori ruolo per svolgere un compito tecnico), in Giur. Cost., n. 6/2009, 5121 e ss.

S. DE NARDI, Profili pubblicistici delle strutture ricettive, delle agenzie di viaggio e turismo, e delle professioni turistiche: problemi e prospettive (nelle regioni ordinarie), in AA.VV. (a cura di L. DEGRASSI – V. FRANCESCHELLI), Turismo. Diritto e diritti, Giuffrè, Milano, 2010, pp. 193 – 302.

S. DE NARDI, L’indipendenza, la terzietà e l’imparzialità dei Consiglieri di Stato: profili (costituzionalmente) problematici, in AA. VV. (a cura di P. BONETTI – A. CASSATELLA – F. CORTESE – A. DEFFENU – A. GUAZZAROTTI), Giudice amministrativo e diritti costituzionali, Giappichelli, Torino, 2012, 633-652.

S. DE NARDI, Spigolature sul giuramento dei magistrati ordinari, in Giustizia insieme, n. 2-3/2012, 163-178.

S. DE NARDI, Abnormità dell’interpretazione e responsabilità del magistrato, in AA. VV., Studi in onore di Claudio Rossano, Jovene, Napoli, 2013, vol. III, 1237-1251.

S. DE NARDI, Saranno avvocati: ovvero, sul diritto (anche) degli 'abogados' italiani di essere iscritti nella sezione speciale dell'albo degli avvocati stabiliti, in Dir. Pubbl. Com. Eur., n. 4/2014, 2045-2056.

S. DE NARDI, La 'resistenza' della (e nella) magistratura ordinaria all'imposizione di giurare fedeltà alla Repubblica Sociale Italiana, in AA.VV. (a cura di F. CORTESE), Resistenza e diritto pubblico, Firenze University Press, Firenze, 2016, 47-89.

S. DE NARDI, Il sindacato della Corte costituzionale sulle (cosiddette) proroghe regionali delle concessioni demaniali marittime ad uso turistico-ricreativo, in Munus, n. 1/2018, 373-403.

S. DE NARDI, Sull'esercizio (effettivo) delle attribuzioni di presidente del CSM da parte del Capo dello Stato, in IL FORO ITALIANO - ISSN:0015-783X, vol. 1 (1)/2019, parte V, col. 32-35.

S. DE NARDI, I riflessi del magistero di Paolo Grossi sulle tecniche decisorie della Corte costituzionale, in AA.VV., Scritti per Paolo Grossi offerti dall'Università di Padova, Giappichelli, Torino, 2019, 171-197.

Insegnamenti dell'AA 2019/20
Corso di studio (?) Curr. Codice Insegnamento CFU Anno Periodo Lingua Responsabile
GI0270 COMUNE GI02103671 6 III Secondo
semestre
ITA SANDRO DE NARDI
GI0270 COMUNE GIM0019437 6 III Secondo
semestre
ITA SANDRO DE NARDI